Naso, orecchie e somatizzazioni - Dott. MASSIMO BLANCO & PARTNERS - Studio di Neurosociologia e Criminologia - Milano

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Naso, orecchie e somatizzazioni

Ricerche > Stress, Ansia e Somatizzazioni


Quando si lamentano uno o più di questi sintomi

- eccesso di muco (catarro)
- naso chiuso
- tosse
- senso di nodo alla gola
- russamento e/o apnee notturne
- asma
- alitosi
- raucedine
- bisogno di schiarirsi frequentemente la voce
che riconducono a malattie della sfera otorinolaringoiatrica, è abbastanza frequente che il medico di base indirizzi il paziente alla visita dello specialista, il quale, però, non riscontra alcuna patologia a carico dell’orecchio, della gola o del naso, escludendo altresì altre patologie che riguardano gli organi cervico facciali (capo e collo).
Molto spesso, invece, l’otorino riscontra segni indiretti di danni causati da un possibile reflusso gastroesofageo che causano infiammazione cronica a carico di bocca, gola, naso e orecchie. Tant’è che numerose diagnosi di reflusso gastroesofageo partono proprio da una visita dall’otorino, il quale invia il paziente al gastroenterologo per accertamenti.
Non sempre il reflusso è avvertito dal paziente in quanto asintomatico, ma reflussi insufficienti a dare vita ad una esofagite possono comunque provocare una faringite o una laringite.
Per quanto riguarda le patologie nasali, sebbene non ancora documentata, sembra probabile una correlazione tra le stesse ed il reflusso gastroesofageo. Infatti, pare che l’azione cronica degli acidi gastrici porti all’infiammazione, all’edema e, quindi, all’ipertrofia delle mucose. Mentre per quanto concerne le tube dell’orecchio (trombe di Eustacchio, che connettono la faringe all’orecchio), può insorgere una stenosi tubarica che causa una mancata ventilazione all’orecchio medio con conseguenti pressioni negative nella cassa del timpano da cui possono derivare ipoacusia lieve (leggera sordità), acufeni e vertigini.
Mettendo in relazione il disturbo d’ansia con i disturbi alla gola, al naso e alle orecchie, possiamo affermare, con una buona dose di sicurezza, che alcuni sintomi scambiati per "somatizzazioni" possono essere in realtà infiammazioni otorinolaringoiatriche la cui origine è il reflusso gastrico, anche asintomatico, che gli antinfiammatori o gli antibiotici somministrati per combattere presunte patologie a carico delle mucose possono peggiorare.  
Infine, è da considerare che il reflusso gastroesofageo è aumentato notevolmente dagli stati ansiosi e, pertanto, può ulteriormente complicare i sintomi a carico di gola, naso e orecchie.

Dott. Massimo Blanco

* Riproduzione Riservata *

 
BLANCO & Partners sas - P.I. 03841690963
Torna ai contenuti | Torna al menu